Perché scegliere il cotone biologico?

Perché scegliere il cotone biologico?

Written by : Posted on November 30, 2017 : No Comments

Quando acquistiamo un nuovo abito, o quegli splendidi pantaloni, cosa ci attrae maggiormente? In genere è lo stile, ovvero il colore, il taglio e il modo in cui ci cade addosso. 

In realtà è importante andare più a fondo e considerare anche dove, come è stato fatto il capo, e quali materiali lo compongono. 

 

Molti di noi conoscono i benefici di un’alimentazione sana e biologica e i vantaggi di utilizzare prodotti ecologici per la pulizia, ma per quale motivo dovremmo scegliere abbigliamento in materiali ecologici? In fondo non è qualcosa che mangiamo o beviamo, e ad un primo sguardo non cogliamo il nesso.

In realtà, scegliere materiali ecologici per vestirci ha un grande, positivo impatto sulla nostra salute e su quella del nostro pianeta. Vediamo insieme perché.

Morbido, così versatile, puro…la gran parte dei capi che compriamo (dalle t-shirt, alle felpe, agli abiti) è in cotone, una pianta fragile e delicata, che per crescere ha bisogno di calore, molta acqua, fertilizzanti e pesticidi a protezione dagli insetti, ed esaurisce il suolo molto velocemente.

Il cotone convenzionale, inoltre, è manipolato geneticamente per aumentarne la produttività ed è noto per essere una delle coltivazioni che richiedono più interventi chimici. Si stima che circa 900 mila tonnellate di prodotti chimici nocivi vengano spruzzati su colture di cotone ogni anno in tutto il mondo.

Questi pesticidi avvelenano i contadini (secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, fino a 20.000 morti ogni anno sono causate da avvelenamento da pesticidi nei paesi in via di sviluppo), inquinano i fiumi e le falde e i residui chimici rimangono intrappolati tra le fibre degli abiti e possono causare problemi di salute alle persone che li indossano.

Il cotone biologico, al contrario, viene coltivato senza additivi sintetici o pesticidi e non è stato modificato geneticamente. Utilizza meno energia rispetto a quello convenzionale, produce meno gas serra e migliora la qualità del suolo. La qualità del tessuto è molto alta ed è assi confortevole sulla pelle – e soprattutto sano.

Questa è la ragione per cui molti marchi aderiscono ad un progetto eco-sostenibile e proteggono l’ambiente, i lavoratori vulnerabili e le persone stesse che indossano i tessuti.

Sullo stile non si discute: un capo ci deve piacere e ci deve stare bene. Ma se abbiamo a cuore la salute nostra e dell’ambiente, andiamo più a fondo e rendiamo eco i nostri acquisti. La nostra scelta può davvero fare la differenza.

0 comments

Comments are closed.